Photography by Vedo_poco. Hand: Alice Silvestri

LEZIONE DI STORIA SOSPESA

Concert-performance, 60:00 min

Production: FESTIVAL RADICI, direction Federico Settembrini Cotignola RA - 2018

A ottant’anni dalla promulgazione delle leggi razziali, il concerto provoca la memoria richiusa e pietrificata del popolo italiano. Tra paure domestiche e istituzionali, il sogno di una comunità informe scuote i vetri nuovi alle finestre dell’indifferenza.

Si inizia dalla fine.

Maschere buie illuminano posti vuoti. Facce annerite da creme per la pulizia del viso attendono gloria e indisciplina, ordine e degrado. Anni di errori e ripetizioni per far sembrare tutto maledettamente facile. Un podio, l'angelo n. 73 chiude un cerchio perfetto. La ricreazione suona ancora”

CF

 

Nato dall'incontro di Carloni e Franceschetti con il gruppo pop sperimentale The Faccions, il concerto si consuma su una piattaforma onirica che chiama in causa il fascismo in una dimensione di sogno e allucinazione. Una proiezione inconscia, la più pericolosa, dove quello che si vede e si sente non ha propriamente spiegazioni se non forse nella psicanalisi, dove l'inizio può essere la fine, il positivo negativo, la vittoria sacrificio.

La permanenza del fascismo connaturata all'educazione, allo sport e alla religione: il podio come un Golgota, una competizione dove vince la trasmutazione della materia in spirito e il corpo diventa energia: Nadia Comaneci.

 

Codici: maschere nere cosmetiche per la pulizia del viso, banane, disco in vinile, lavagna scolastica, finestre con vetri nuovi, Fabio Mauri, deposizione, scotch marrone da imballaggio, luce rossa, pietra nera, Mark Rothko, (ROM), vita di Nadia Comaneci, numero stellato 73, il buffer, Fibonacci.

HISTORY LESSON SUSPENDED

Born from the meeting of Carloni and Franceschetti with the experimental pop group The Faccions, the concert is consumed on a dream platform that calls into question fascism in a dimension of dream and hallucination. An unconscious projection, the most dangerous, where what you see and hear does not properly have explanations except perhaps in psychoanalysis, where the beginning becomes the end, the negative positive, the victory sacrifice.
The permanence of fascism rooted in the education, sport and religion: the podium as a Golgotha, where the transmutation of matter into spirit wins and the body becomes energy: Nadia Comaneci.

 

Codes: black cosmetic masks for facial cleansing, bananas, vinyl disc, school blackboard, windows with new glass, Fabio Mauri, deposition, brown packaging tape, red light, black stone, Mark Rothko, (ROM), Nadia Comaneci's bio, number 73, buffer, Fibonacci.

Photos by Daniele Casadio

Carloni-Franceschetti

  • Black Icon Vimeo
  • Black Instagram Icon